Pontianak: City on dell’Equatore

Pontianak, città dell’Indonesia sull’Equatore si trova sulle rive del Kapuas, fiume più lungo e più grande del paese, e uno dei fiumi più lunghi del mondo. Il fiume Kapuas  ha la sua sorgente a Gunung Lawit, nel profondo la gamma di Mueller montagna in Central Borneo dove si precipita verso il basso, sinuoso 1.143 chilometri a ovest, passando 9 del West Kalimantan di 14 distretti, fino a raggiungere finalmente il mare della Cina meridionale, formando un ampio delta su cui è costruita Pontianak.

Non c’è da meravigliarsi, quindi, che il fiume Kapuas serve come il sostentamento della regione, un corso d’acqua importante per raggiungere le città interne e il suo approvvigionamento di acqua maggiore. Le imbarcazioni con un pescaggio 3 metro può navigare a monte della città di Sintang, alcuni 465 km. nell’interno delle Kapuas bocca.Questa è la porta verso l’interno, sede  dei DayakMentre due imbarcazioni con progetto metro può raggiungere Putussibau, 902 km da Pontianak.

A lungo nota come porto commerciale affollato di fronte al Mar Cinese Meridionale, Pontianak è una città cosmopolita dove diverse razze e gruppi etnici convivono pacificamente fianco a fianco. Malesi e Dayak sono i principali gruppi etnici qui con Bugis, Bataks, Minangkabaus, giavanesi, cinesi e arabi che costituiscono la popolazione della città. Fino ad oggi, Bugis golette Phinisi può essere visto legato alle banchine Pontianak, la loro squadra impegnata carico e scarico merci.

Nel 1700 metà è una corsa all’oro attirato minatori cinesi, che sono venuti e si stabilirono intorno ai campi d’oro di Mandor, Montrado e Singkawang, a nord di Pontianak. Al momento, il Borneo occidentale (ora Kalimantan) erano ricchi giacimenti d’oro, producendo 18-21 carati. Ben presto, però, i rendimenti diminuita. Tuttavia, fino ad oggi, il panning dell’oro è ancora dilagante, che copre una superficie di oltre 6.600 ettari. Come in quei primi giorni l’imperatore cinese ha proibito alle donne di lasciare il paese, gli uomini cinesi a West Borneo sposato le ragazze Dayak locali, creando così inter-matrimoni tra i due gruppi.

La città di Pontianak è stata costruita da  Syarif Abdurrahkan Alkadrie  nel 1771 che ha stabilito il Sultanato Pontianak qui. Oggi Pontianak è la sede del governo provinciale del West Kalimantan.

Un monumento che segna il luogo esatto dell’equatore  è stata costruita qui da un geografo olandese ed esploratore, mentre a monte lungo i Kapuas,  Dayak  tribù vivono in armonia con i migranti, mettendo in scena eventi meravigliosi ogni anno, comprese le celebrazioni culmine del sole durante la primavera e l’equinozio d’autunno . Qui, in Pontianak, si possono trovare te stesso in piedi sulla vostra stessa ombra, due volte l’anno.

Ci sono infiniti scenari sensazionali lungo il prezioso fiume Kapuas come ci si siede a prua del motoscafo ruggente. Floating canoe vuote, palafitte lungo le sponde del fiume, le madri di balneazione ed i loro bambini, pescatori operosi, e colorati mercati galleggianti con le donne vecchi seduti a poppa di gommoni rumorosi, sono alcune delle foto perfette immagini che si trovano lungo il bronzo-colori ad acqua.

Cinesi e gli arabi sono due dei gruppi di migranti che hanno sviluppato questa regione.Case negozio sono la prova in silenzio che gli operatori cinesi sono lì da secoli. La città di Singkawang , una città a due ore di auto da Pontianak, ha ancora una vasta popolazione cinese. Singkawang è noto per le sue eccellenti ceramiche cinesi, che fino ad oggi produce ancora “antico” della ceramica di stile. Singkawang è anche famosa per le sue celebrazioni annuali Cap Goh Meh, attingendo discendenti da tutto Indonesia.


Torna nelle vicinanze della città ,  ai margini del fiume si trova il Kapuas  Sultanato Kadariah  con adiacente  Jamie Masjid ,  la moschea che irradia il modo di vita islamico.La magnifica storia del sultanato è un libro aperto per accogliere tutti i viaggiatori che desiderano scoprire le storie della città.

Ci sono diversi punti di interesse a Pontianak e dintorni. Una delle icone della città è il monumento a Sintang Equatore. Il monumento fu costruito nel 1928 per segnare il punto a zero gradi sull’equatore. Considerando la tecnologia disponibile in quell’anno, lo sforzo era un’impresa notevole. L’esploratore olandese indica il sito con un polo semplice e una freccia. Diverse ristrutturazioni e miglioramenti hanno avuto luogo tra cui lo sviluppo di una cupola nel 1990 per proteggere il sito iniziale. Il monumento oggi è cinque volte più grande dell’originale. I fatti storici sono presentati all’interno del monumento e nel piccolo museo.

Visita il  Sultanato Kadariah  in Bugis Dalam District, East Pontianak. Il sultanato appare come una grande casa nel vecchio architettura in stile malese. Ha un cancello come un ingresso di una zona cuscinetto riempito con file di case prima di entrare nell’edificio principale. Il palazzo del sultano è una casa aperta che accoglie tutti in qualsiasi momento nel corso dell’anno. Un interprete di lingua inglese è disponibile, che è un membro della famiglia del sultano scorso.

Nelle vicinanze, sorge una  moschea  che è stato costruito nello stesso anno, come il palazzo del sultano. La leggenda narra che Syarif Abdurrahman Alkadri una volta sparato una palla di cannone per combattere un fantasma inquietante femminile, conosciuta qui come “Pontianak” – da qui il nome della città. Il sito dove la palla atterrò divenne la posizione del palazzo, con annesso moschea per le preghiere. Oggi, la moschea appare ancora grande e bello, specialmente se visto da una crociera fluviale sul Kapuas.

Il  museo di Pontianak  è anche un buon posto per conoscere la storia di Pontianak.Essendo uno dei cinque migliori musei in Indonesia, il Museo Pontianak presenta interessanti fatti storici e culturali. Manufatti storici e culturali sono ben conservati, anche se soltanto gli interpreti.

Una crociera sul fiume Kapuas  è un must, come si visita il lungomare di fronte l’Ufficio del Sindaco su Taman Alun Kapuas o Jalan Rahadi Usman. Le barche sono disponibili da qui si offre una crociera sul grande fiume. Prendere la crociera prima del tramonto e vi mostrerà le attività vivaci lungo il fiume. Il capitano di solito attraversare la linea dell’equatore e dirvi che siete in procinto di passare dal sud del mondo a nord. Cattura tutte le attività indicate con le telecamere.

Negozio di souvenir si trovano a Pasar Souvenir oppure si può decidere di acquistare prodotti locali nei mercati locali come a Pasar Tengah, Pasar Sudirman, o Pasar Flamboyan. La maggior parte dei souvenir sono autentici, come si vede Dayak artigianato, Equator catene chiave Monumento o repliche, e Pontianak camicie e accessori.

Visitate anche:

  1. Gajah Mada strada  per un’avventura notturna cullinary.
  2. Rumah Panjang  o Rumah Betang, è un tradizionale longhouse Dayak Iban che consente di visualizzare splendide caratteristiche architettoniche, comprese le scale, sculture e ornamenti.
  3. Pantai Pasir Panjang  sulla strada per Singkawang Da visitare è anche, come è possibile vedere i pescatori cinesi e la loro cattura. Beache Altri sono Pantai Kura-Kura (Turtle Beach), Pantai Batu Payung e Pantai Karang Gosong. Molti dicono che queste spiagge sono belle come Sanur e Kuta Beach a Bali. Promozione di essere l’unica differenza.
  4. Singkawang,  a nord della città di Pontianak, una volta era pieno di cercatori d’oro cinesi che al momento hanno contribuito un incredibile un settimo di approvvigionamento dell’oro totale del mondo. Ha unici shophouses cinesi e il cibo delizioso. E ‘nowbetter noto per le ceramiche cinesi che produce ancora nelle loro botteghe. Fermano anche dalla strada dei venditori alimentari a Mempawah, una città pulita e tranquilla, dove troverete un ambiente tranquillo, un tempio buddista meravigliosamente colorata, e la gente beve caffè agli angoli delle strade in particolare nei pomeriggi.

Accesso:

Pontianak è accessibile per via aerea, mare e terra.  Supadio L’aeroporto  è l’aeroporto principale che collega Pontianak con il resto delle città dentro e fuori Kalimantan. Le compagnie aeree esistenti che per lo più hanno voli diretti per Jakarta sono:

  • Garuda Indonesia
  • Batavia Air
  • Sriwijaya Air
  • Lion Air

Il porto è a  Dwikora  Pelni dove le barche e traghetti servono industrie commerciali e di altre città.

Per i viaggiatori provenienti via terra da Brunei, Malaysia Sarawak e Sabah, la città di Entikong è il punto di ingresso. Maggior parte dei viaggiatori partono da Kuching, in Malesia, e terminare a Pontianak. Gli autobus sono disponibili ogni giorno. Confortevoli, 30 posti autobus DAMRI regolarmente ply il Pontianak-Entikong-Kuching – Brunei Darussalam percorso. Pontianak – Kuching dura circa 8 ore, con 2 punti di ristoro lungo il percorso, mentre si spinge a Brunei, il viaggio dura un giorno e notte.

In Pontianak, il trasporto è abbastanza comoda da ottenere. I taxi si trovano ovunque, anche se il  angkot  è in inferiorità numerica i taxi, gestita da 8 diverse società. Oggi, molte aziende offrono auto a noleggio. Di solito questi sono disponibili in sette posti minivan. Il prezzo dipende dal tipo di auto, che vanno da IDR 500.000 a 800.000 IDR per mezza giornata.

Suggerimento:

Non la disidratazione quando si viaggia sotto il sole abbagliante Pontianak. Portare l’acqua potabile adeguata con voi nel vostro equipaggiamento da viaggio.

Fonte: Ministero del Turismo e Creative Economy Repubblica Indonesia, e il governo della città Pontianak

Originally posted 2012-01-07 08:54:57. Republished by Blog Post Promoter